Il contributo previdenziale ENASARCO

Nato come istituto previdenziale pubblico, a seguito del Decreto Legislativo 509/94, la Fondazione ENASARCO è stata privatizzata ed opera oggi come istituto per la previdenza integrativa obbligatoria, nonché assicurando altre prestazioni ad Agenti e Rappresentanti.

L’iscrizione è obbligatoria per tutti gli agenti/rappresentanti che esercitano la professione nel territorio nazionale, con contratti con aziende preponenti aventi la propria sede (o comunque organizzazione) in Italia. Coloro che operano all’estero, non sono più obbligati ad iscriversi.

Il contributo previdenziale ENASARCO prevede un minimale ed un massimale annuo, e viene versato interamente dalla ditta mandante che versa anche la parte di contributo a carico dell’agente (infatti la metà del contributo è a carico dell’agente).

Contributo ENASARCO 2017

L’aliquota dei contributi a partire dal 1° Gennaio 2017 è pari al 15,55 % di tutte le provvigioni dovute all’agente anche se non ancora pagate.
Per una metà il contributo è versato dal preponente, per l’altra metà è invece a carico dell’agente stesso, sebbene la liquidazione venga effettuata direttamente ed interamente dal preponente.

Gli agenti mono e plurimandatari hanno diversi minimali e massimali annuali per i contributi:
Gli agenti monomandatari hanno minimale di Euro 836 ed un massimale di Euro 37.500
Gli agenti plurimandatari hanno minimale di Euro 418 ed un massimale di Euro 25.000

Nel caso in cui non percepiscano provvigioni, non devono essere versati i minimali.

Il contributo previdenziale ENASARCO dev’essere versato trimestralmente, entro il giorno 20 del secondo mese successivo al trimestre di competenza.

Contributo ENASARCO 2018

L’aliquota dei contributi a partire dal 1° Gennaio 2018 sarà pari al 16,00 % di tutte le provvigioni

Diventa un incaricato alle vendite

Sei un agente o un rappresentante? Hai esperienza di vendita?
Stiamo selezionando max 3 incaricati alle vendite entro Dicembre.
Esclusivamente per venditori fortemente motivati!